【新闻转载】傅文俊——从希腊雕塑到符号困境



      《神乎其神》 观念摄影 140x175cm 2015

      傅文俊通过对历史的解读和研究,将文化符号进行分解,并赋予其新层面的内涵和意义。因此,这帮助我们更好地理解他的那些富有极强观念的和经过重新创造的摄影作品。



      《唯马首是瞻》 观念摄影 140x175cm 2015

      傅文俊放弃对传统油彩和画笔的使用,在他的创作中采用新的方式去“捕捉”图像,用现代元素对神话进行重新诠释。在他精心创作的摄影作品中,心灵要在这些迷宫中找到被囚禁的文化符号。就像米诺斯把牛首人身的怪物米诺陶洛斯关进迷宫一样,艺术大师的任务就是要找到被关在迷宫里的文化符号,并走出迷宫。在傅文俊的作品里,我们还可以找到一种东西,我想定义它为:“同盟的新方舟”。这是一些非传统的、赋予了新的文化符号的摄影作品。艺术家傅文俊是一位精通多种语言文化符号的学者,他的艺术可以说世界上所有的语言。经过对历史的探索,他的艺术获得了具有学术性的全新阐释。



      《民以食为天》 观念摄影 140x175cm 2015

      时光荏苒,傅文俊的艺术创作也在一条新的道路上不断发展。艺术家的创作从表现宗教的、不可侵犯的、“清教徒式的”文化符号转变为表现得更为敏锐清晰的文化符号。近几年,在他的摄影表现上不再仅仅呈现出美好和完美无瑕,而是更多地表现出“心灵的动荡”。他的这些作品本身就具有令人回味的力量和约束力。这些作品是神圣的,让人们觉得应该去探讨,并探索其中隐含的深刻寓意。



      《窈窕淑女》 观念摄影 140x175cm 2015

      傅文俊创造的艺术作品是无法被忽视的,但它们注定仅面向社会精英群体。他的观念摄影让其表现的主体真正获得永恒。在艺术家的创作理念下,这些作品让历史变得如此传奇,并得以传承,它们让历史从那纯粹的让人赞扬的神话中脱离出来,并用现代性这一要素进行重新诠释。傅文俊的艺术创作着实富有才华,他创造出一种新的观念摄影,这种摄影并不局限于表现真实:在他的摄影作品中,那些无序的事物中又表现出了一种合理的有序感。傅文俊是一位名副其实的造物者,一位天才,还原了真正的顺序却又远离了事物中的不可思议的混乱。在我们的现实生活中,文化符号已经被爆发的岩浆所玷污和破坏。而这火山中喷发出的岩浆却创造了一个病态的婴儿。傅文俊,凭借着他思维的敏锐,在重重困难中通过改变显而易见的现实,成功地塑造了这岩浆的轮廓和外形。他的观念摄影作品,拥有最精彩的内容,是最超凡的见证。当观众欣赏他创作的作品时都会对每一件作品所拥有的潜在意义进行思考。

      对于傅文俊获得的巨大荣誉我非常认可。这些荣誉代表了他对至高无上的真理的诠释和展现。所以,同我们所熟知的那些愚蠢、荒谬的绘画方式的表现形式相反,傅文俊作为先驱,表现了一种新的艺术,这种新的艺术形式破除了符号的困境。傅文俊作为新艺术的先驱,他对整个艺术创作提供了一条新的指导路线,并继续前进和探索,最后到达那应许之地;在那里,傅文俊就是新的国王。凭借其艺术,他开始迈上世界上最重要舞台,并正扮演着最重要的角色。艺术史正在被重新书写。现在,艺术史已经在讲述傅文俊观念摄影的伟大新解。

      意大利艺术评论家塞尔瓦托 鲁索(Salvatore Russo)

      2015年1月23日,罗马

      Fu Wenjun --- Dalla statuaria greca ai dilemmi del segno

      Fu Wenjun ripercorre la storia; e lo fa attraverso un’indagine, che scompone il segno, e lo ripone su nuovi binari di significazione. Assistiamo, dunque, così, a delle rielaborazioni fotografiche in chiave fortemente concettuale. Il Mito viene riadattato in chiave moderna. Abbandonati i vecchi feticci legati all’uso del colore ad olio e del pennello, Fu Wenjun, adotta, nelle sue creazioni, i nuovi mezzi di “cattura”dell’immagine. Nelle sue elaborazioni fotografiche, la psiche si trova in quei nuovi labirinti in cui il segno è prigioniero. Compito del Maestro è quello di combattere il Minotauro ed uscire dal carcere in cui Minosse ha racchiuso l’essenza del segno. Nelle opere di Wenjun, ritroviamo, quella che voglio definire: “la nuova arca dell’alleanza”. Sono opere non convenzionali. Opere che ridanno una nuova vita al segno. Fu è un vero poliglotta del segno. La sua arte parla tutte le lingue del mondo. Un’arte che dopo aver esplorato la storia, ce ne riporta la sua più dotta rielaborazione. Nel corso del tempo, l’evoluzione pittorica di Fu Wenjun, percorre nuove strade. Dall’idea di un segno “puritano”, quasi sacro e inviolabile, l’artista passa ad un segno più incisivo. La tela non ospita più soltanto la bellezza e la perfezione divina, ma negli ultimi anni la sua tela, ospita quelle che sono le “turbolenze della psiche”. Le sue opere hanno la stessa forza evocativa, e la stessa potenza dei dieci comandamenti. Sono opere bibliche, che dovrebbero essere studiate, per il profondo concetto che racchiudono. È inutile nascondere che quelle che Fu Wenjun crea, sono opere destinate ad un pubblico colto. Le sue fotografie concettuali rendono i soggetti rappresentati realmente immortali. La storia diventa così leggenda, e viene tramandata nelle rielaborazioni concettuali del Maestro. Una storia che si aliena dalla sua purezza e dall’esaltazione di falsi miti. Una storia che viene riscritta in chiave moderna. Il processo ideativo di Wenjun è davvero geniale. Con lui assistiamo alla nascita di un tipo di fotografia che non si limita a tracciare le linee del vero: la sua fotografia concettuale ridà così il giusto ordine al disordine delle cose. Il Maestro è un vero Demiurgo. Un vero genio che ristabilisce il vero ordine e lo aliena dal caos enigmatico delle cose. Il segno, nella realtà in cui viviamo, si inquina e degenera in magma cognitivo. Un magma, che proviene da un vulcano che ha partorito un feto malato. Fu Wenjun, attraverso la genialità della sua mente, riesce nel difficile compito di dar forma al magma, trasformandolo in realtà manifesta. Le sue opere, sono la più straordinaria testimonianza, di come la fotografia, si può trasformare in opera d’arte dai forti contenuti. L’astante che ne osserva le creazioni, si interroga sul significato latente che ogni opera ha. Posso sicuramente riconoscere un grande merito al Maestro. Il merito è quello di aver saputo tracciare le basi per un nuovo Olimpo della ragione. Contro dunque, ogni tipo di pittura che utilizza sciocche e inconsistenti scorciatoie cognitive, Fu Wenjun è il Profeta della nuova Arte; quel tipo di Arte che ha il compito di svelare i dilemmi del segno. Come un vero Profeta, il Maestro, traccia le nuove linee guida di un percorso che si avvale di una continua ricerca, al fine di arrivare in quella terra promessa, della quale Fu Wenjun è il nuovo Re. Grazie alla sua Arte, il Maestro, sta calcando i palcoscenici più importanti al mondo; e lo sta facendo da grande protagonista. La storia dell’Arte sta per essere riscritta. Una storia che, da qualche tempo, ormai, comincia a parlare delle grandi rielaborazioni fotografiche concettuali di Fu Wenjun.

      Salvatore Russo

      Roma, 23 Gennaio 2015

      新闻来源:东北新闻网

      http://xy.nen.com.cn/system/2015/02/05/015958700.shtml


  • 文献 >>  新闻转载
  • 更新:2016-02-29 16:08:23
  • 关注